Cheilitismo angolare e carenza nutrizionale

Le proteine, i carboidrati, gli acidi grassi essenziali, i minerali e le vitamine sono tutti necessari per rimanere in buona salute. Una carenza nutrizionale può dunque provocare una serie di malattie e disturbi. Per determinare quale nutriente potresti essere carente, un medico dovrà effettuare un esame accurato, che include test di laboratorio, esame fisico e storia nutrizionale.

Riboflavina

Riboflavina è anche indicata come vitamina B2. Le fonti principali di questa vitamina sono latte e prodotti lattiero-caseari, ma i produttori lo utilizzano anche come additivi alimentari perché presentano un colore giallo profondo. Le cellule usano riboflavina per contribuire a abbattere i carboidrati al glucosio e fornire l’energia necessaria per svolgere diversi processi, come descritto in “Harper’s Illustrated Biochemistry” di David Bender, Ph.D., docente di Biochimica presso l’Università di Londra. La riboflavina metabolizza i grassi e funziona come antiossidante, distruggendo i radicali liberi dall’ossigeno che possono danneggiare le cellule e il loro DNA.

Deficit Angolare Cheilitis e Riboflavina

Se si dispone di una carenza di riboflavina, probabilmente si ha anche una carenza nelle altre vitamine B, secondo Larry Johnson, MD, Ph.D., assistente medico presso il Central Arkansas Veterans Healthcare System in “Il Merck Manual for Healthcare Professionals . “Uno dei principali segni di una carenza di riboflavina è comunque la stomatite angolare, chiamata anche cheilite angolare. In questa condizione, gli angoli della bocca diventano morbidi e pallidi, la pelle diventa irritata e si sviluppano fessure. È comune che le fessure siano infettate con il fungo Candida albicans.

Cheilitico angolare e carenza di ferro

Le cellule del sangue rosso usano il ferro in modo che possano rendere l’emoglobina. Ci sono circa 300 molecole di emoglobina su ogni cellula del sangue rosso e ogni molecola può contenere quattro molecole di ossigeno. Così, i globuli rossi usano l’emoglobina per fornire l’ossigeno a tutte le cellule ei tessuti del corpo, ma utilizzano anche l’emoglobina per riportare il prodotto di scarico di anidride carbonica nei polmoni in modo da poter essere esalati. Oltre a cheilitis angolare come segno di carenza nutrizionale di riboflavina, può anche essere un segno di carenza di ferro avanzata, come spiegato in “Principi di Harrison di Medicina Interna” di John Adamson, M.D., Professore Clinico di Medicina presso l’Università della California.

Malattia di Crohn e Cheilitis Angolare

James Dinulos, M.D. ha scritto un articolo nel numero di ottobre 2008 del “The New England Journal of Medicine” su una ragazza di dieci anni che aveva angoscia cheilitis tra altri disturbi della pelle. Una diagnosi che il Dott. Dinulos ha considerato, nel rivedere tutti i suoi sintomi, era la malattia di Crohn. La malattia di Crohn può causare carenze nutrizionali perché è una malattia infiammatoria intestinale che può influenzare sia i piccoli che i grandi intestini. Il malassorbimento causato dall’infiammazione può portare a carenze, la particolare carenza dipenderà dalla parte dell’intestino.