Un lieve caso di herpes zoster

Le zanne, anche conosciute come herpes zoster, sono causate dal virus di varicella. Se hai mai avuto vampiri, puoi sviluppare herpes zoster perché il virus rimane nel tuo corpo. Può dormire per molti anni e poi inaspettatamente diventare attivo e causare delle zanne. Le persone che sono più giovani e hanno un sistema immunitario sano hanno tipicamente i sintomi più lievi. Ma anche un lieve caso di tegole può durare diverse settimane. Mentre non c’è cura, sono disponibili opzioni di trattamento.

Primi sintomi

Il virus zoster risiede nelle cellule nervose dopo il varco. Finché il virus rimane inattivo, non provoca sintomi. Le zanne si verificano quando il virus diventa ancora attivo. La malattia inizia con la fase pre-eruttiva, cioè la fase prima dell’eruzione. Dato che il virus abita le cellule nervose, non sorprende che i primi sintomi comportino sensazioni anormali della pelle, come formicolio, prurito, bruciore, tenerezza o dolore. Con un lieve caso di tegole, formicolio o prurito tendono a predominare piuttosto che sensazioni più dolorose. Queste sensazioni sono limitate ad un lato del corpo e in genere colpiscono una singola fascia discreta di pelle. Il tronco è maggiormente colpito, seguito dal viso.

Fase di rash

Tipicamente entro pochi giorni a una settimana dopo che le sensazioni della pelle cominciano, l’eruzione cutanea si sviluppa nella stessa zona. Questa si chiama la fase eruttiva della malattia. L’eruzione comincia come una zona rossa e sollevata seguita dallo sviluppo di cluster di liquido-riempito, brufoli simili strutture chiamate vescicole. Essi appaiono nelle colture per un massimo di 5 giorni. Con un lieve caso di tegole, la nuova formazione di vescicole è spesso limitata a 1 o 2 giorni, e meno vescicole di solito formano che con casi più gravi. Le vescicole in genere crosta in una settimana, con completa guarigione in 2 o 4 settimane. Le sensazioni di pelle anormale continuano durante la fase eruttiva e gradualmente diminuiscono quando l’eruzione scompare. Il dolore intenso è meno probabile con un lieve caso di tegole, e alcune persone riferiscono solo prurito o formicolio.

Trattamento

Non c’è cura per le tegole ma ci sono opzioni di trattamento. I medicinali antivirali possono essere prescritti anche per un lieve caso di tegole se siete 50 o più vecchi, hanno un sistema immunitario indebolito o l’eruzione cutanea comporta un’area diversa dal tronco. Questi farmaci vanno idealmente avviati entro 3 giorni dalla comparsa dell’eruzione cutanea. Le opzioni includono aciclovir (Zovirax), valaciclovir (Valtrex) e famciclovir (Famvir). I farmaci del dolore over-the-counter, come acetaminophen (Tylenol) e ibuprofene (Advil, Motrin), possono essere utili per un disagio lieve. Compresse raffreddate, lozioni di calamina e bagni di avena possono aiutare a alleviare prurito e altri disturbi correlati all’irasione. Coprire la pelle colpita liberamente con garza sterile può anche aiutare a prevenire irritazioni da indumenti.

Prevenzione e avvertenze

Anche un caso lieve di scandole può essere molto scomodo e complicanze a volte si sviluppano. È possibile ridurre significativamente il rischio di herpes zoster ottenendo il vaccino per herpes zoster (Zostavax). I centri per il controllo e la prevenzione delle malattie raccomandano il vaccino per persone di età superiore ai 60 anni, anche se hai già avuto delle tegole: contattare immediatamente il medico se sospettereste di avere delle tegole e di avere fattori di rischio per complicazioni, Età superiore a 60 anni – HIV o un’altra malattia che indebolisce il sistema immunitario – trattamento attuale con farmaci per il trapianto di cancro, steroidi o trapianti di organi